Auguri e Grazie da Cedis e dal CVCL

Cedis ringrazia i Responsabili dei Centri d’esame CELI della Rete Cedis Lazio, i docenti e tutti coloro che hanno collaborato al raggiungimento degli ottimi risultati che hanno contraddistinto il 2019, per il prezioso e significativo impegno. La validità del percorso si evince non solo dai dati numerici ma anche dalla qualità: a seguire il ringraziamento e gli auguri che il Dott. Lorenzo Rocca – Coordinatore del CVCL e Responsabile del CELI Immigrati – rivolge a tutti i Responsabili, i docenti e gli studenti della nostra Rete coinvolti negli Esami CELI, con in evidenza alcune tappe importanti.
Siamo orgogliosi di aver contribuito a far sì che la Certificazione CELI si sia affermata sempre più e soprattutto che, in contesto migratorio, l’azione di diffusione di una pratica etica di verifica e valutazione linguistica abbia trovato riscontro positivo nel territorio e nel confronto con i candidati: il successo del CELI 2 – B1 Cittadinanza ne è un esempio.
E’ stato ed è fondamentale, infatti, che l’azione che le scuole di italiano per stranieri – la nostra Rete è formata da CPIA, scuole Statali e in gran parte da scuole del Terzo Settore – abbia trovato nella Certificazione CELI la naturale conclusione di un percorso inclusivo, rivolto all’acquisizione della lingua come alla condivisione di una visione interculturale che coinvolga i vissuti ed i valori di tutti gli attori del processo.
 Auguriamo quindi a tutti voi un felice Natale ed un 2020 di Pace e ricco di soddisfazioni!
Sandra Monaco
Presidente Cedis

Da Lorenzo Rocca
Cari Responsabili dei Centri CELI,
in qualità di Coordinatore e a nome di tutto lo staff CVCL, della Rettrice e del Direttore Generale dell’Università per Stranieri di Perugia, auguro a Voi, e a tutti i Vostri cari, un Natale pieno di gioia e un 2020 all’insegna della serenità.
Colgo l’occasione per ringraziarvi di cuore per lo spirito collaborativo a più riprese manifestato, al pari dell’impegno profuso e della fattiva azione per la diffusione delle Certificazioni da noi prodotte.
Anche grazie al Vostro supporto e ai Vostri feedback, ho il pregio di comunicarvi che quest’anno abbiamo per la prima volta superato il numero di 33mila candidati, somministrando 15 sessioni d’esame, con 305 Centri attivi e 62 Paesi del mondo raggiunti; numeri importanti che ci collocano in vetta, primo Ente per la certificazione della lingua italiana in termini di numero complessivo di iscritti: è un grande risultato che ci spinge a fare meglio e che riteniamo essere stato possibile solo grazie al lavoro quotidiano con Voi condiviso.
Sul piano della qualità, poi, gli esami prodotti dal CVCL hanno confermato il significativo riconoscimento formale da parte dell’associazione di categoria ALTE (Association of Language Testers in Europe), vale a dire quel bollino di qualità, il Q mark che, ad oggi solo noi ci fregiamo di apporre sui certificati linguistici rilasciati https://www.alte.org/Setting-Standards.

La crescita professionale, cui prima facevo cenno, comporta revisioni cicliche degli esami, nonché implementazioni che interessano i vari ambiti istituzionali di riferimento; anche da questo punto di vista il 2019 è stato un anno importante nel quale, a titolo esemplificativo, abbiamo eliminato il punteggio negativo nei CELI, inserito nell’area pubblica del sito ufficiale due past papers recenti e il materiale in uso per l’orale per ogni livello e qualsivoglia tipologia d’esame.

Tutto ciò in aggiunta al consueto coinvolgimento in Progetti di ricerca sovranazionali e nazionali, al lavoro svolto in seno al Consiglio d’Europa e al costante lavoro di formazione condotto nel settore del language testing.

Ancora auguri!